Innovazione e ricerca, presidente Regione: Designtech progetto lungimirante

Il Governatore: valorizzati i primati della Lombardia

Il presidente della Regione Lombardia è intervenuto all’inaugurazione del Designtech, al Village Pavillion a Mind, il Milano Innovation Distric. Il Designtech Hub è promosso da Hi-Interiors, società italiana che ha sviluppato il concetto di Designtech, avvalendosi del supporto di Lendlease, in qualità di partner immobiliare. È il primo hub di innovazione tecnologica interamente dedicato al design.

Con Designtech test per soluzioni di ‘smart living’

Il progetto mira a realizzare un grande laboratorio in cui testare nuove soluzioni di ‘smart living’ e ‘smart working’. Soluzioni che permetteranno la raccolta di dati su abitudini d’uso e dati biometrici degli utenti per finalità di ricerca & sviluppo. Oltre a supportare la prototipazione rapida di nuovi prodotti da parte di aziende e startup. L’obiettivo dichiarato di Hi-Interiors è riunire sotto lo stesso tetto architetti, designer, aziende e professionisti del settore diffusi per Milano con le startup tecnologiche provenienti dagli ecosistemi di innovazione più evoluti a livello internazionale. Così da creare un hub di innovazione di respiro globale nel design.

Regione punta su scelte di sviluppo economico

“Innanzitutto, complimenti per questo investimento lungimirante – ha esordito il presidente – che va nella direzione delle scelte di sviluppo economico che Regione Lombardia sta portando avanti dall’inizio di questa legislatura. Noi siamo la Regione delle 13 Università, con oltre 300.000 studenti iscritti (il 15,6% del totale nazionale), dei quasi 40 Centri di ricerca. Sul nostro territorio hanno sede il 27% delle start up innovative di tutto il nostro Paese, abbiamo il 70% del territorio lombardo coperto dalla banda ultralarga”.

Dalla riqualificazione urbana a quella sociale

“Innovazione e ricerca declinate a 360 gradi – ha aggiunto il governatore – sono alla base della nostra azione. Questa è sicuramente una iniziativa che condividiamo. E che riteniamo estremamente importante anche per l’aspetto della rigenerazione urbana. Questa non deve essere letta solo come una riqualificazione urbanistica ma come una riqualificazione sociale. Che favorisca una maggiore inclusione, che sviluppi un modo nuovo di socializzazione e un nuovo modo di lavoro”.

Da Designtech ai tanti primati regionali

“La Lombardia – ha quindi proseguito – è di gran lunga la prima Regione italiana per numero di Istituti di formazione che offrono corsi di design: 13. Lo è anche per numero di studenti formati: il 44,5% del totale nazionale.Lo è, infine, per posizionamento nel ranking internazionale, con l’eccellenza riconosciuta del Politecnico, dello Ied e della Naba. Nelle nostre università c’è il 63% degli associati all’Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Questo – ha, quindi, concluso – è il contesto che ci vede impegnati nell’affermare l’innovazione quale principio guida delle nostre scelte politiche in tema di sviluppo e ripresa economica”.

ram/dbc


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni