Primo Maggio - Rizzoli: incentivi, formazione e sostegno ai giovani

“Regione in prima linea contro la crisi occupazionale”
“Durante la pandemia promosse numerose misure”

“In vista del Primo Maggio 2021 il pensiero di Regione Lombardia va anzitutto a chi ha perso il proprio posto di lavoro o rischia di perderlo”. Parte da questa considerazione Melania Rizzoli, assessore regionale alla Formazione e al Lavoro, guardando alla ‘Festa dei lavoratori’.

#RicettaLavoro

“Proprio per questo – ha dichiarato l’assessore – Regione Lombardia ha deciso, in questi ultimi mesi, di approvare nuove politiche capaci di sostenere la ripresa occupazionale dei nostri territori. Con la nuova misura #RicettaLavoro, attiva dallo scorso 15 aprile, incentiviamo le assunzioni dei disoccupati che si riqualificano tramite le politiche regionali con incentivi che variano da un minimo di 5.000 euro fino a un massimo di 10.000. Con un’attenzione particolare al mondo femminile”.

Cassa integrazione e formazione gratuita

“Accanto a questo provvedimento – ha proseguito Melania Rizzoli – abbiamo aperto ai lavoratori in cassa integrazione una possibilità di riqualificazione importante. Per loro Regione Lombardia mette a disposizione fino a 150 ore di formazione gratuita. Inoltre, convinti che innovazione e formazione siano il canale giusto per spingere crescita e occupazione, abbiamo riconfermato e semplificato ‘Formazione Continua’, politica attraverso cui le aziende che vogliono guardare al futuro e che desiderano formare i propri lavoratori possono farlo grazie a un contributo regionale che può arrivare fino a 50.000 euro”.

Misure contro la dispersione scolastica

“Abbiamo, infine, pensato – ha spiegato l’assessore – anche alla fascia più giovane della nostra popolazione con una nuova e specifica misura di contrasto alla dispersione scolastica e formativa. Un’emergenza che rischia di diventare travolgente e che vogliamo, invece, prevenire. Tutti i ragazzi che non sono iscritti a percorsi formativi avranno la possibilità di riprendere i percorsi interrotti. E conseguire, quindi, un titolo spendibile nel mercato del lavoro. Prevenire la dispersione oggi significa evitare la disoccupazione domani”.

Tornare presto alla normalità e tutti al lavoro

“Tornare presto alla normalità dopo l’emergenza Covid – ha concluso l’assessore Rizzoli – significa tornare presto al lavoro, tutti quanti. Sono ancora troppe le persone che soffrono e sono in difficoltà per le conseguenze generate dalla pandemia. Poter lavorare è una necessità e un diritto. Per la quale è giusto battersi quotidianamente. E per il quale anche il mio Assessorato sta dando il massimo impegno”.

gus

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni