PASSAGGIO DI CONSEGNE AL CONSOLATO SVIZZERO DI MILANO

Sabrina Dallafior succede a Felix Baumann

“Un grazie di cuore a Milano e alla mia squadra che hanno consentito di realizzare molti progetti e di rafforzare i rapporti tra l’Italia del Nord - di competenza del Consolato Generale di Milano - e i cantoni Ticino e Grigioni. Non dimenticherò la città nella quale ho studiato e vi ritornerò certamente, quale visitatore amico anche se non come Console” - è stato l’esordio del commosso saluto di Fèlix Baumann che dopo quasi quattro anni lascia la sede di Palazzo Meili per Ginevra. Un'intensa azione che ha interessato i più diversi campi, dall’ imprenditoria alla cultura, finanza, educazione, moda, design.
A testimoniarlo la folta presenza di autorità civili e militari e di esponenti della società milanese: il prefetto Renato Saccone, il presidente di Assoedilizia e di Europasia Achille Colombo Clerici, il decano del Corpo Consolare  Walid Haidar con una nutrita rappresentanza del Corpo Consolare di Milano, Marco Cameroni già Console a Milano, Salvatore Carrubba, Stefano Boeri, Gianvico Maria Camisasca, Claudia Buccellati, Benigno Morlin Visconti Castiglioni, Walter Patscheider, Giampiero Casagrande.
L’Ambasciatrice di Svizzera in Italia Rita Adam, presentando la nuova Console generale a Milano Sabrina Dallafior, ha ricordato come Milano rappresenti una sede storica (assieme a quella di Parigi, è la sede permanente più antica della Svizzera) che, tra l’altro, cura gli interessi della comunità di 33.000 cittadini elvetici operanti nel circondario del Consolato. Complimentandosi per l’assegnazione delle Olimpiadi invernali, Adam ha concluso: “Grazie Félix per il grande lavoro svolto e i migliori auguri per la tua carriera a Ginevra”.
edb
edb