MIGRANTI: PRIMA DI ACCOGLIERNE DI NUOVI, VANNO ESPULSI I CLANDESTINI

Riceviamo e in parte pubblichiamo

...per i Comuni della provincia metropolitana,  siamo passati alla fase ulteriore. Le quote sono state stabilite, il documento continua a parlare di un’accoglienza ‘equilibrata, sostenibile e diffusa’, ma molti enti locali storcono il naso e dico no.
Il fatto è che ormai il documento non  parla solo di strutture pubbliche, ma anche di case ed edifici che privati e cooperative di accoglienza possono adibire a luoghi temporanei di accoglienza, come successo a Gudo Visconti. E in questo caso, i Comuni possono fare ben poco.
E allora, anziché chiedere unicamente la riduzione dei tempi di esame delle domande, il Sindaco dovrebbe chiedere una sola cosa in Prefettura: che i clandestini, ossia quanti non hanno diritto all'asilo, siano espulsi da Milano e dall'Italia.
Così Riccardo De Corato, capogruppo di FDI AN in Regione Lombardia.

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni