SALVIAMO LA CASA DELLA MEMORIA DI MILANO

Creiamo un vero Museo della Resistenza a Milano

Il 24 Aprile 2015, in occasione del 70° anniversario della Liberazione, a Milano, città Medaglia d'Oro della Resistenza, venne inaugurata, nel quartiere Isola, la Casa della Memoria. Da allora, la Casa della Memoria è divenuta un punto di riferimento per i nostri quartieri, i nostri Municipi e la nostra città. Le Associazioni che vi hanno posto la loro sede, in questi anni hanno proposto mostre, seminari, conferenze, presentazioni di libri, eventi musicali e altre iniziative che hanno avvicinato alla memoria della nostra città tante persone, inclusi molti giovani. Nella Casa della Memoria, inoltre, si sono svolte numerose iniziative scolastiche riguardanti i temi della memoria. Vi si sono svolti corsi di formazione per giornalisti e per docenti ed essa è stata sede di numerosi convegni contro la mafia e sulla Costituzione organizzati da “Libera” e dalla “Scuola di formazione Antonino Caponnetto”.
Tutte iniziative con il logo dell'Amministrazione Comunale di Milano.
La partecipazione dei cittadini continua a crescere, e oggi la Casa della Memoria è un luogo che offre, gratuitamente, iniziative sempre interessanti e di alto livello. Ma ora c’è una sorprendente novità. Entro breve i 400 metri quadri del piano terra, il luogo aperto a tutti dove si svolgono le attività rivolte alla cittadinanza, dovrebbero essere occupati quasi interamente da una installazione che, con molto coraggio, si è deciso di definire “Museo Nazionale della Resistenza” con una ipotesi di spesa di 2 milioni e mezzo di euro. Un progetto del tutto inadeguato che proporrà esclusivamente materiale multimediale. Così si otterrà un duplice risultato negativo: Milano, città Medaglia d’oro della Resistenza, non avrà un vero Museo degno della sua storia resistenziale. Il progetto della Casa della Memoria come luogo attivo e aperto alla popolazione cesserà di esistere.
Noi, cittadine e cittadini antifascisti, che abbiamo imparato ad apprezzare la Casa della Memoria e le sue attività, chiediamo al Comune di Milano che al Museo della Resistenza venga assegnato uno spazio adeguato con un progetto di ampio respiro, degno della storia milanese. E quindi che l’attuale progetto venga accantonato. Chiediamo al Sindaco di Milano Giuseppe Sala di sospendere il progetto per continuare a far vivere la Casa della Memoria e dare a Milano un vero Museo della Resistenza.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni