SEQUESTRO BENI A CAPO ULTRÀ - E IL MINISTRO DEGLI INTERNI COSA DICE?

"Oggi Salvini si sveglia e sui social festeggia l'arresto di 100 camorristi e annuncia - in concomitanza con la giornata internazionale contro la droga - pene più severe per chi vende droga e fa affari con le mafie. 
Il Ministro dell’Interno tace, invece, sull'amico Luca Lucci, capo ultrà Milan, condannato a 4 anni di carcere per aver fatto perdere un occhio a un tifoso durante una rissa, coinvolto in un'inchiesta per spaccio di droga, al quale proprio questa mattina la polizia ha sequestrato beni per 1 milione di euro. Ecco cosa ci aspettiamo dal Ministro degli Interni, anche dopo le inchieste giornalistiche che l'hanno visto più impegnato in comizi e dirette Facebook che al Ministero: meno spot e più azioni, meno amicizie e foto scomode con i delinquenti e più lotta all'illegalità".
Così in una nota la segretaria metropolitana del Pd, Silvia Roggiani.