C'è un po' di Nexi nelle tasche di tutti noi

di Folco Portinari*

Cari lettori di VivereMilano, questa settimana vi parlerò di una cosa che in quanto banchiere fiorentino del '200 conosco molto bene: il denaro. Ma non del mio amato fiorino che, coniato proprio nel 1252 a Firenze, divenne in poco tempo una sorta di euro in tutta Europa.
Vi parlerò del denaro di oggi, che con sempre maggiore frequenza assume la veste di moneta elettronica. E lo farò perché nelle prossime settimane sentirete molto parlare di Nexi, una società che sta per quotarsi in Borsa. Ci saranno campagne pubblicitarie e spot tv per invogliarvi a comprare le azioni.
Che cosa è e che cosa fa Nexi? Il nome è poco conosciuto perché ha poco più di un anno di vita: è nata a Milano il 10 novembre 2017 dall'unione di Carta Si (carte di credito) e lo storico ICBPI (Istituto centrale banche popolari italiane).
Con i suoi prodotti, tutti voi, tutti noi, abbiamo un po' di Nexi in tasca. La società è leader in Italia nelle piattaforme e negli strumenti di pagamento digitale. Belle parole, ma che cosa significa?
Nexi gestisce 41,3 milioni di carte di credito e di debito, 5,5 miliardi di transazioni ogni anno, 890 mila pos (le macchinette che permettono di pagare con i bancomat nei negozi), 13.500 sportelli Atm (per il prelievo nelle agenzie bancarie), gestisce i pagamenti tramite smartphone con Apple pay, Samsung pay, Google pay, gli sms alert e per conto di Visa e MasterCard il sistema di sicurezza nelle transazioni digitali 3D secure. Inoltre, ciliegina sulla torta, gestisce il pagamento delle pensioni Inps.
Si, si può proprio dire: quasi tutti noi abbiamo a che fare ogni giorno con uno dei servizi offerti da Nexi.
A guidare la società è Paolo Bertoluzzo, 53 anni, un manager che si è formato all'Insead di Fontainebleau (vicino Parigi), una delle migliori scuole per capitani d'impresa del mondo ed è cresciuto in Vodafone, sia in Italia sia nel quartier generale di Londra. 
 
 Banchiere fiorentino del XIII secolo. Padre di Beatrice, musa ispiratrice di Dante Alighieri 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni