DALLA LEOPOLDA SI DICE NO AL PARTITO DELLE TASSE

“Sarà una Leopolda che assomiglierà molto a quelle delle origini. Una Leopolda di sfida, in cui vengono le persone che vogliono arrivare e non quelle che sono già arrivate, in cui non c’è garanzia per nessuno. Una Leopolda dei pionieri. Tipo quella del 2012, quando ci eravamo già fatti conoscere, ma ancora eravamo, tutto sommato, outsider” - Lo ha dichiarato Matteo Renzi, fondatore di Italia viva, in un’intervista al Quotidiano nazionale. “Evitare l’aumento dell’Iva - ha spiegato a proposito della manovra - era ed è un dovere politico. Per le famiglie inizieremo a fare quello che finora non è stato fatto. La ministra Bonetti è bravissima, la vedrete all’opera. Tutti i microbalzelli: dalla sugar tax alle tasse sulle transazioni immobiliari. Le cancelleremo in Aula. Su questo infatti la pensiamo come i Cinquestelle. La copertura passa dal taglio degli sprechi. La Leopolda numero 10 sarà una Leopolda particolare, quella della nascita di Italia Viva. Parleremo di futuro, dei prossimi 10 anni, e infatti ci saranno moltissimi millenials”.

Pronto il simbolo del nuovo partito, con il logo risultato vincente nel sondaggio online fra i tre proposti ai simpatizzanti e nascerà ufficialmente partito con la presentazione e la firma del manifesto programmatico. Domenica la chiusura con l'intervento di Renzi.
Da Berlusconi, auguri a Renzi ma non giocheremo mai assieme: “Tanti auguri a Renzi che la sua Leopolda si svolga bene, auguri al suo nuovo partito che possa avere successo ma nell’altra metà campo dove noi non giocheremo mai”. Lo afferma il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, nel corso della sua passeggiata al centro di Perugia.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni