CALCIO SERIE A

Ricomincia il campionato e il nostro cammino sportivo su VivereMilano!

La prima giornata di campionato ha visto il Milan fermo ai box in seguito alla tragedia di Genova, avrebbe dovuto confrontasi con il Genoa, mentre l’Inter inizia con il piede sbagliato e perde contro un Sassuolo determinato e brillante.

La seconda giornata vede la squadra nerazzurra impegnata in casa contro il Torino e il Milan contro un Napoli già vincente alla prima giornata.

INTER - Cambierà qualcosa nella formazione con il Torino rispetto a quella che ha giocato contro il Sassuolo. Spalletti è al lavoro alla Pinetina con il gruppo ed emergono le prime ipotesi rispetto alla formazione. Intanto tornerà dal primo minuto Skriniar. E tornerà dal primo minuto anche Perisic che ha creato più occasioni dei compagni e fornito un assist a Icardi nello spezzone di gara che ha giocato: ha ripreso da dove ha lasciato un anno fa quando è stato il giocatore che ha fornito più assist all’argentino. Vrsaljko sembra essere candidato a un posto a destra dal primo minuto. Brozovic confermato a centrocampo, da decidere se giocherà nuovamente vicino a Vecino. Probabile anche la riconferma di Lautaro. Nainggolan,se riuscisse ad allenarsi in gruppo, come sembra in questi giorni, partirebbe comunque dalla panchina.

MILAN - Gennaro Gattuso in questi giorni di allenamento sta riflettendo sulla formazione da schierare in Napoli-Milan. Le sue idee sembrano abbastanza chiare per il suo 4-3-3. In porta il titolare sarà Gianluigi Donnarumma, In difesa sono sicuri di un posto Calabria, Romagnoli e Rodriguez. Per l’altro posto Musacchio è in vantaggio su Caldara. A centrocampo Kessié, Biglia e il neo-arrivato Bakayoko. In attacco ci saranno Suso e Bonaventura come esterni offensivi a supporto del bomber Higuain. Salvo sorprese, sarà questa la formazione del Milan a Napoli. 

Enea Leone
edbedizioni@libero,it - redazione sportiva  
 

 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni