Due turni in quattro giorni

22^ e 23^ giornata di Serie A si sono giocate nel giro di pochi giorni: da sabato con gli anticipi della 22^ fino a mercoledì, giornata in cui si è giocato il turno infrasettimanale. Naturalmente le emozioni non sono mancate.

I primi due anticipi del 22° turno, Carpi-Palermo e Atalanta-Sassuolo, sono terminati 1-1. Nella serata di sabato la Roma regala il primo successo a Luciano Spalletti, battendo per 3-1 il Frosinone; a segno anche El Shaarawy, all'esordio in giallorosso.
Il lunch match di domenica ha visto la Juventus imporsi in casa del Chievo per 0-4, grazie ai gol di Morata (doppietta), Alex Sandro e Pogba: dodicesima vittoria per Max Allegri che eguaglia il record della Juventus di Conte.
Nel pomeriggio, tre sono stati i pareggi senza reti: Udinese-Lazio, Torino-Verona e Genoa-Fiorentina. Le uniche squadre a vincere le partite delle 15 sono state Napoli e Bologna: i partenopei si sono imposi per 5-1 sull'Empoli, conservando la vetta della classifica; mentre gli emiliani hanno battuto la Sampdoria per 3-2 grazie a un gol di Destro a 2 minuti dalla fine.
Il derby di Milano si è giocato nel posticipo delle 20,45: il Milan sembra davvero aver ingranato la marcia nella stracittadina, infatti Alex, Bacca e Niang regalano il successo al "Diavolo". Per i nerazzurri un'occasione d'oro sciupata da Icardi: rigore sbagliato quando si era ancora sull'1-0. A fine partita Mancini ha mostrato il dito medio ad alcuni tifosi, che lo avevando insultato, meritandosi poi un turno di squalifica e ben 5mila euro di multa.
La 23^ giornata si apre con l'anticipo di martedì tra Sassuolo e Roma, vinto dai giallorossi per 0-2 grazie ai gol di Salah e ancora El Shaarawy, che fa due centri in due presenze con la Roma.
Il Frosinone riesce a battere il Bologna per 1-0 nella partita delle 18,30 di mercoledì, grazie al rigore trasformato da Dionisi a 13 dalla fine. Gli emiliani erano rimasti in 10 per l'espulsione di Oikonomou al minuto 64.
Tutte le altre partite si sono giocate alle 20,45: il Verona ha battuto l'Atalanta per 2-1 riaprendo virtualmente il discorso salvezza; Samp e Toro si dividono la posta in gioco pareggiando per 2-2 (le reti di Muriel e Soriano sono state intervallate dalla doppietta di Belotti); il Milan continua la sua corsa verso l'Europa, vincendo a Palermo per 0-2, successo targato Bacca e Niang, entrambi a segno nella prima frazione di gioco; Napoli e Juventus continuano la corsa a due per lo scudetto, battendo rispettivamente Lazio (0-2 con i gol di Higuani, al 23° centro in altrettante partite, e Callejon) e Genoa (1-0 determinato dall'autogol di De Maio); vincono anche Inter e Fiorentina, contro Chievo (1-0 siglato da Icardi, autore di altre occasioni importanti del match) e Carpi (2-1: Borja Valero 2° minuto; Lasagna 73°; magia di Zarate al 93°); Empoli-Udinese termina 1-1, con i padroni di casa che, nonostante abbiano dominato la partita e abbiano sbagliato un rigore, hanno acciuffato il pareggio solo nel finale, in pieno recupero, grazie al gol di Pucciarelli, che ha risposto a Zapata.
La classifica vede ancora il Napoli in vetta con 53 punti, a +2 sulla Juve, seguite da Fiorentina a 45 punti, Inter a 44, Roma a 41 e Milan a 39; in fondo alla classifica, con le vittorie di Frosinone e Verona, si riapre il discorso salvezza: Verona 14 punti, Frosinone e Carpi 19, Samp e Genoa a 24, più staccate Palermo e Udinese rispettivamente a 25 e 26 punti.
Per il prossimo turno consigliamo di seguire i seguenti match: Roma-Sampdoria, naturalmente la corsa a due per lo scudetto tra Napoli e Juventus che incontreranno rispettivamente Carpi e Frosinone e le partite delle milanesi (Verona-Inter e Milan-Udinese).
Fabio Amoruso

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni