È UN SANGA DA CORSA

Super Toffali regola la Velcovin Vicenza, 73-52

È un Sanga formato turbo quello che chiude il  girone di andata. Basta un tempo alle Orange per liquidare la pratica
Vicenza, una splendida Toffali lancia il break del Ponte Casa d’Aste GBC  che scappa via a metà gara. Al resto pensano la solidità di Beretta,  Carrara e Guarneri che murano ogni pallido tentativo di rientro della  VelcoFin.

LA GARA -  Equilibrio in avvio con le Orange che spingono sull’acceleratore senza  trovare però canestri comodi, 3-5. Scalda la mano Beretta che accende il  PalaGiordani con una tripla dall’angolo, bomba doppiata da quella con  step back di Toffali per il primo break milanese, 11-7. Si mette al  lavoro anche Guarneri che dilata il margine delle padrone di casa sino  al più 6, coach Corno striglia le sue ragazze durante un timeout ma è  ancora Beretta a colpire, 15-7. Olajide prova di forza a far rientrare
la Velcofin in corsa, Il Ponte Casa d’Aste non molla la presa e pesca 5  punti filati di Carrara, lo splendido coast to coast di Toffali chiude  l’ottimo primo quarto delle Orange, 24-12.
Vicenza cerca di tornare a contatto grazie alla zona, il terzo fallo di  Guarneri cambia lo scacchiere in campo. Pochi canestri e molti falli  caratterizzano la fase centrale del secondo periodo, Toffali e Beretta  dagli angoli sono letali come scorpioni, 33-15 al 17’. A referto anche  la convalescente Cicic, è spettacolo puro con le Orange che volano via  trascinate proprio dal talento dell’ala croata e dal buon impatto di  Lussana, 44-20 all’intervallo. Dopo la pausa lunga Ponte Casa d’Aste in  amministrazione controllata del match, Vicenza si affida a Peric ma c’è  sempre super Toffali a lasciare il margine oltre i 20 punti, 51-30.
Amplia le rotazione coach Pinotti con le padrone di casa che guidano in  sicurezza, il finale è sul velluto e Milano chiude sul più 21, 73-52.

IL PONTE CASA D’ASTE GBC MILANO VS VELCOFIN INTERLOCKS VICENZA 73-52


DICHIARAZIONI COACH PINOTTI:
“Devo fare davvero i complimenti alle mie ragazze, dopo il brutto inizio  con 5 sconfitte in fila il gruppo ha reagito alla grande, dimostrando di  credere nelle proprie potenzialità. Sono arrivate sette vittorie su nove  gare, un ottimo percorso coronato dalla bella vittoria di oggi che  chiude il girone di andata. Adesso ritorna il ciclo di ferro come  all’andata, ma siamo più consapevoli della nostra forza e proveremo a  centrare qualche vittoria importante”.

Crediti Fotografici Carlo Ferrario
Tutte le info sul sito www.sangabasket.it

Ufficio Stampa Sanga Basket 1999-2019

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni