INTER SEI ANCORA IN VACANZA? - MILAN MINIMO SFORZO, MASSIMO RISULTATO

La ventesima giornata vede la squadra nerazzurra bloccata dalla bestia nera Sassuolo mentre la squadra rossonera prevalere sul Genoa pur giocando un primo tempo opaco.

L'Inter, dopo la scorpacciata contro il Benevento in coppa Italia, rimane a secco al Meazza contro il Sassuolo. Gara giocata a viso aperto dalle due squadre che però non trovano la via della rete. Bene il Sassuolo nella prima parte della prima frazione di gioco, meglio l’Inter che nel finale di tempo sfiora il vantaggio. Nella ripresa il copione non cambia con i nerazzurri che provano a pungere ma il Sassuolo fa male con le ripartenze che mandano non poco in affanno la retroguardia nerazzurra. Di marca neroverde la migliore occasione da rete che prima con Boateng e poi con Berardi sfiorano il vantaggio a pochi minuti dalla fine. Spalletti getta nella mischia Lautaro nei minuti finali e proprio l’argentino va vicinissimo al vantaggio concludendo centralmente di testa.

Il Milan invece viene
 dominato nel primo tempo
 dal Genoa che però non riesce a concretizzare, nonostante le tante occasioni. La squadra di Genova va vicino al gol nella prima mezz’ora in almeno 4 occasioni con Biraschi, Lazovic, Bessa e con un cross di Criscito che per poco Bakayoko non stava deviando nella propria porta. Solo nel finale il Milan, che al 12’ ha perso per infortunio Zapata, è riuscito ad affacciarsi pericolosamente in avanti, sfiorando il vantaggio con un sinistro al volo da fuori area di Paqueta che ha colpito il palo esterno. Nella ripresa le cose sembrano però cambiare, soprattutto sul piano del ritmo. Il Genoa torna in campo bene ma il Milan ancora meglio: Conti e Bakayoko sono tra i più ispirati e Borini sblocca sullo splendido assist di Conti: discesa sulla destra, palla arretrata e vantaggio rossonero. Finita? Macché! Veloso, due minuti dopo lo svantaggio, spara da fuori e centra in pieno la traversa, dopo miracoloso tocco di Donnarumma. Ma Suso, nel finale, chiude i giochi trovando il bis in contropiede col destro dando un bacio al palo. Dopo tre minuti fischio finale: il Milan vince, ed è quarto. 
Enea Leone

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni