Mini fuga...

I nerazzurri superano il Verona, a San Siro, di misura, collezionando il quinto successo consecutivo e mantenendo il primato in classifica.

Il Verona se la gioca a viso aperto, infatti la partita è equilibrata in tutti i 90 minuti: i nerazzurri hanno saputo soffrire e poi hanno colpito nel momento migliore degli avversari. Il match winner è Felipe Melo, l'uomo che Mancini ha tanto richiesto e ha ottenuto: sugli sviluppi di un corner, al minuto 56, il brasiliano piazza la palla in rete con un'incornata dal centro dell'area di rigore. E pensare che appena un minuto prima Jacopo Sala aveva colpito una traversa clamorosa. Nonostante gli ospiti non si siano arresi, l'Inter porta a casa altri 3 punti, allungando su tutte le potenziali rivali che lottano per il titolo finale ( Milan a -6, Roma a -7, Napoli a -9, Juventus a -10). Mancini nel post partita ha dichiarato che Siamo solo all'inizio del campionato, ci sono ancora numerose partite e tutto può cambiare. Certamente sono punti pesanti, ma restiamo con i piedi per terra. Fatto sta che i nerazzurri sono primi e ora sono davvero i favoriti nella corsa allo scudetto. Nel prossimo match a San Siro arriverà la Fiorentina, seconda a -3 dai nerazzurri.
Fabio Amoruso

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni