IL BOLLETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE

Delle ore 18:00 di domenica 05 aprile 2020

La conferenza stampa di questo 05 aprile, vede la partecipazione di Angelo Borrelli e del dott. Silvio Brusaferro dell'ISS (Istituto Superiore di Sanità).

Prima dei dati numerici Borrelli preannuncia che ci saranno diverse buone notizie.

Si comincia quindi dai dati numerici.

Le persone contagiate sono 91.246 con un incremento di 2.972 casi rispetto a ieri.

Le persone in terapia intensiva sono 3.977. Prima buona notizia. Sono 17 in meno rispetto a ieri.

I ricoverati con sintomi sono 28.949. Seconda buona notizia. Sono 61 in meno rispetto a ieri.

Gli asintomatici in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi sono 58.320 e sono il 64% del totale dei contagiati.

Le persone decedute oggi sono state 525. È un numero elevato ma è il più basso dal 19/03.

Il totale dei guariti è di 21.815 con un aumento di 819 persone rispetto a ieri.

Fin qui i numeri.

 

Seguono le osservazioni di tipo operativo:

- per il secondo giorno consecutivo, non ci sono stati trasferimenti dalla Lombardia.

È un segnale positivo. Gli ospedali sono ora in grado di gestire tutte le urgenze.

- le forze in campo sono 15.550;

- le tende per il pre-triage davanti agli ospedali sono salite di 9 unità rispetto a ieri arrivando a quota 820; quelle di fronte ai penitenziari sono 151;

E qui Borrelli chiosa: non è il momento di abbassare la guardia. È necessario rimanere a casa.

 

La parola passa quindi a Silvio Brusaferro che fa tre osservazioni:

  1. la curva dell'epidemia ha virato a piatto. Tutti gli indicatori  - ospedalizzati, contagiati e vittime - tendono a scendere. Stiamo vedendo ora, cosa è successo ai contagiati di due settimane fa grazie alle misure di contenimento;
  2. questo dato, per consolidare le speranze di tutti, deve trovare altre conferme nei prossimi giorni. Più le misure sono rispettate con rigore, più la curva vira alla decrescita;
  3. la famosa fase 2: se il tasso di contagio si mantiene basso, si può ragionare su cosa fare e come per un lento ritorno alla normalità che impedisca una nuova impennata.

Fin qui la conferenza stampa.


Antonella Di Vincenzo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni