TANTE OFFERTE DAI TEATRI

Oggi quelle dell'Elfo-Puccini

I teatri sono chiusi ma continuano a comunicare con il pubblico e a proporre preziosi contenuti e spettacoli della loro storia, perché, dice l'Elfo-Puccini nel suo sito: “L'idea di società che emana dal teatro è, per sua stessa natura, estesa oltre i viventi. Il teatro è un ponte tra il passato e il futuro, dall'alto del quale possiamo guardare il presente da una distanza che forse ce ne permette una lettura. Le grandi, violente, a volte drammatiche sollecitazioni che ci arrivano dalle vicende del mondo contemporaneo devono a nostro avviso trovare spazio di elaborazione, riflessione comune e sintesi artistica all'interno del teatro(...), per incidere sulle coscienze attraverso i suoi antichissimi strumenti: l'emozione e la condivisione”. (in Hard Work)
“Il teatro è una cosa viva, che si manifesta tra persone vive. Un incontro tra esseri umani.Ma in questo tempo difficile e sospeso, in attesa di poter nuovamente incontrare il pubblico nelle sale dell'Elfo Puccini, gli artisti dell'Elfo stanno provando a condividere le emozioni del palcoscenico in modo diverso, mettendo a disposizione di tutti gli spettatori una selezione video di alcuni spettacoli degli anni passati”.
Il quarto appuntamento con lo scrigno delle produzioni e degli attori dell'Elfo propone online due “one man show”, l'emozionante “Tempesta” di Ferdinando Bruni e la drammaturgia originale/omaggio di Elena Russo Arman a Leonardo.
Quindi da giovedì 9 aprile: “ La Tempesta” di Shakespeare, spettacolo di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia per attore, fantocci, figure animate e musica, sculture di scena Giovanni De Francesco. Ferdinando Bruni è Prospero e, da solo, fa parlare tutti gli altri personaggi del capolavoro shakespeariano, una corte di inquietanti fantocci, dove Ariel è un lieve fazzoletto bianco con una testolina illuminata e Calibano un'esotica maschera.
“Leonardo che genio!” è invece uno spettacolo pop-up di e con Elena Russo Arman: un grande libro chiuso che contiene la storia del più grande uomo del Rinascimento. L'attrice, sfogliando il volumetto da lei interamente progettato e realizzato, come una cantastorie, racconta i successi, ma anche le difficoltà dell'artista-scienziato.
“Leonardo, che genio!” fa anche parte del contributo dell'Elfo al lavoro dei docenti per i loro studenti in questo difficile periodo, ovvero la disponibilità del materiale audio e video degli spettacoli. Gli altri titoli sono sul sito, così come la possibilità di avere un confronto con il personale dell'Elfo sul materiale più interessante e conforme al programma delle singole scuole, scrivendo a: “scuole [at] elfo.org.
Inoltre nella pagina del sito vengono raccolte le interviste e gli interventi più significativi che la direzione del Teatro dell’Elfo sta rilasciando in questi giorni per aggiornare e informare tutto il suo pubblico

Grazia De Benedetti

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni