Il Ponte Casa d'Aste ospita l'Alpo

Il Ponte Casa d’Aste torna in casa per sconfiggere prima un tabu e poi l’Alpo Villafranca. Delle quattro partite sin qui disputate tra le mura “amiche” ben tre le sconfitte e una sola vittoria dopo due over time con Sarcedo. Tutte risolte all’ultimo minuto. Mentre a gonfie vele è il ruolino di marcia in trasferta con una sola sconfitta contro Moncalieri e tutte vittorie nelle altre partite disputate.  L’Alpo Villafranca ha le stesse sconfitte de Il Ponte Casa d’Aste, e per entrambe è l’ultima chiamata per sperare in quel quarto posto alla fine del girone d’andata che significa Coppa Italia. Chi perde verrà inesorabilmente tagliata fuori. Palla a due alle ore 18.00 in diretta streaming sulla pagina Facebook del Sanga.

LE AVVERSARIE :  Coach Soave ha a disposizione un gruppo squadra di alto livello in cui spicca l’intero quintetto formato da Sofia Vespignani in regia (7,9 p. e 4,9 assist a partita) giocatrice dinamica che pressa l’avversario a tutto campo ed è fonte di ispirazione per tutti i giochi delle venete che passano dalle sue mani. Dalla panchina si alzano con buone percentuali sia Lucrezia Coser, letale da tre nelle giornate migliori, che Martina Mosetti, primo cambio e Annalisa Vitari, altra lunga dalle mani morbide.

QUI SANGA – L’infermeria che perseguita le milanesi da inizio stagione, mai al completo in una sola partita sin qui disputata, è tornata a riempirsi. Ma l’energia positiva che ha portato alla splendida vittoria in casa di Crema, si respira e si vive in ogni angolo del Pala Giordani.
Il gruppo squadra ha lavorato duramente per farsi trovare pronto a questa ennesima sfida di alta classifica. Un fatto è certo: quest’anno Il Ponte Casa d’Aste al completo, vale le primissime posizioni. È l’ora di indossarle, per faci scivolare sopra tutte le difficoltà e gli impedimenti come gocce d’acqua sull’impermeabile. Si chiama Resilienza. La capacità di superare risolvendoli, i problemi mentre accadono. Mi aspetto una partita di Grande Cuore da parte di tutte, per sopperire alle mancanze.  Anche questa volta, esattamente  come sabato scorso, la partita si vincerà in difesa, come in tutte le partite che mettono in palio qualcosa di importante.”
Ugo Stefani  
Ufficio Stampa Il Ponte Casa d’Aste Sanga Milano

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni