IL SANGA NON SI FERMA PIÙ E DOMA ANCHE PONZANO, 79-65

Nella giornata dei festeggiamenti per l'Ambrogino d'oro il Sanga si regala una grande vittoria contro Ponzano, 79-65 con uno straordinario terzo tempo e un invidiabile 12 su 33 da 3, sugli scudi Toffali con 20 punti, Cicic 25 e Beretta 13

Milano prova subito a far male dalla lunga distanza ma le conclusioni di  Cicic e Beretta non trovano il bersaglio. Ponzano invece arriva a  canestro con penetrazioni centrali e con Miccoli, le Orange sembrano  meno reattive e provano a tenere il passo con i giochi sotto rete di  Guarneri, 5-8. Dzankic lasciata troppo sola fa male, Brotto fa 2+1 e  Ponzano prova la fuga, 5-13. Toffali e Cicic riducono lo strappo, la  1-3-1 chiamata da coach Pinotti fa il resto e Milano è di nuovo lì. 
Toffali si butta dentro e con un canestro più fallo fa - 1, Cicic fa lo  stesso dopo aver rubato palla e con un parziale di 10-0 porta avanti len compagne 15-13. Quaroni sfrutta a dovere un antisportivo, Garbo risponde  per la parità. Miccoli da sotto fa chiudere il primo periodo avanti a  Ponzano 19-17. Le venete continuano a correre, Lussana non demorde, da 3  non si segna, Dzankic fa 0 su 2 dai liberi e Toffali mette la prima  tripla, 22-21. Si fa fatica da entrambe le parti a segnare. Ci pensa  Stilo con caparbietà a prendersi e segnare 2 liberi. Ponzano con Colombo  mette la testa avanti con una bomba, Brotto da sotto e a 1 minuto  dall'Intervallo si ritrova 30-25. Beretta piazza la bomba dall'angolo  sinistro prima di un libero di Dzankic, 31-28 per le trevigiane a fine  primo tempo. Beretta si ripresenta con due bombe dalla distanza, Dzankic  con classe in area, Toffali punisce ancora da 3 e poi in entrata per  39-35 del Ponte. Campagnolo corre ai ripari con un time out, Toffali non
si ferma più, la difesa fa il resto e Ponzano va in crisi. Cicic ancora  da 3 e Guarneri macinano gioco e punti. 46-42 per le padrone di casa a  3' dalla terza sirena.  Cicic ormai è una macchina e fa  persino 3 su 3 dalla lunetta. Il Sanga è lontano e chiude avanti 60-44
grazie ad un parziale di 32-13 . Milano gioca anche con il cronometro e  tiene le distanze, 67-52 a metà quarto. Le biancoverdi veneti faticano  anche ai liberi, ma Dzankic con una bomba le riporta a - 11. Niente  paura c'è sempre Cicic da 3 e una super Beretta anche in difesa. Dzankic  non si arrende e prova a tenere in gara le sue con l'ennesima tripla.
Guarneri domina in area ed è freddissima ai liberi per il 75-60 a 2'13 dalla fine. Per le venete non c'è più tempo e finisce con una  convincente e meritata vittoria, terza consecutiva, del Sanga per 79-65.
Brutto episodio da segnalare a fine gara con un dirigente del Ponzano  che ha offeso una giocatrice del Sanga creando un agitato finale. Un  brutto atteggiamento da condannare e che non si dovrebbe mai vedere,  tantomeno in un luogo di sport ed emozioni.

Dichiarazioni post gara coach Pinotti : "Siamo partiti in sordina e  segnavamo poco ma eravamo lì. Ho sistemato qualcosa in difesa e siamo  poi riuscite a segnare con più facilità. Partita dura anche fisicamente,  ora ci aspetta Bolzano ma oggi abbiamo dimostrato di essere sulla strada  giusta e di essere una squadra da playoff, se lo meritano. Sono veramente contento e fiducioso per la stagione. Complimenti alle  ragazze".


Ufficio Stampa Sanga Basket 1999-2019

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

DIMAGRIRE

di Claudio Dianese
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni