MONCALIERI MANTIENE LA VETTA E REGOLA IL SANGA, 61-52

Al Ponte Casa d'Aste non riesce il colpo in Piemonte sul parquet della capolista Moncalieri ma le ragazze di Pinotti, nonostante un black out nel terzo quarto, tengono bene il campo e lottano fino alla fine. Il quintetto di Terzolo non si fa sorprendere e chiude 61-52

Al Ponte Casa d'Aste non riesce il colpo in Piemonte sul parquet della capolista Moncalieri ma le ragazze di Pinotti, nonostante un black out nel terzo quarto, tengono bene il campo e lottano fino alla fine. Il quintetto di Terzolo non si fa sorprende re e chiude 61-52.
Milano parte bene e realizza il primo canestro, le piemontesi reagiscono subito e si portano avanti con Cordola e Penz. Le squadre si fronteggiano a viso aperto e nessuna riesce a scappare. Moncalieri chiude avanti la prima frazione 11-8. Riparte la contesa Il Sanga va in rottura, Penz e Giacomelli accelerano e si vola sul 28-18. Alla pausa lunga siamo 28-20 per le giocatrici in giallo di casa.
Si riparte e dopo 4 minuti e le prime della classifica vanno sul 35-20 costringendo le ospiti al secondo time out. In regia Lussana prende il posto di Quaroni ma non si riesce a trovare il bandolo della matassa. Lussana e Beretta trovano due bombe ma Moncalieri con Trucco e Katshitshi è già scappata 41-26. Moncalieri rallenta e commette tre falli in attacco, Lussana ringrazia e dall'arco sinistro segna trova un'altra bomba che vale il -10, 41-31. Moncalieri riprende pressando forte e con le sue lunghe realizza un 4-0 per il 47-33. Katshitshi e Trucco ne mettono altri due
e per Milano non c'è più tempo nonostante altri tre punti di Toffali, canestro e libero, e i liberi di Beretta che decretano il 61-52 finale. 
Per il Sanga comunque una buona prova, prossima sfida sabato prossimo al Palacambini con Crema.

Dichiarazioni di Franz Pinotti -“Ci è mancata energia, ritrovata solo parzialmente negli ultimi 13 minuti peraltro platonicamente vinti. I rimbalzi dicono 54-26 per Moncalieri (primo tempo 32-11 con ben 15 loro presi in attacco). Il totale dei tiri presi dal campo recita 67-53 (25-17 realizzati). Impossibile vincere. Eppure negli ultimi 13 minuti ci siamo ritrovate, giocando quella buona pallacanestro che ci ha permesso di arrivare sin qua. Se sapremo far tesoro di questa esperienza [...] ne usciremo più forti. È importante che torniamo a utilizzare il NOI, sostituendo definitivamente l’IO, che non porta da nessuna parte. La squadra e il collettivo sono molto di più della somma delle singole giocatrici. Certamente non è su Moncalieri che dobbiamo fare la nostra corsa, ma nel girone di ritorno stiamo dimostrando di essere totalmente un’altra squadra”.

Tutte le info sul sito www.sangabasket.it


Ufficio Stampa Sanga Basket 1999-2019

ECLISSI

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni