SANGA MILANO: ARRIVA KARMEN CICIC

Altro tassello fondamentale nella costruzione de Il Ponte Casa d’Aste Milano edizione 2019/2020. È Karmen Cicic (classe 1994) l’ultimo colpo in casa Orange, nell’ultima stagione apparsa con la maglia di Selargius chiusa con 8,4 punti, 4 rimbalzi ed il 35% da 3 punti. Ed è proprio la giocatrice croata a presentarsi ai tifosi del Sanga.
Prima di tutto un grande benvenuto Karmen, cosa ti aspetti dalla
prossima stagione e quale impatto con il Sanga e Milano?
“Sono davvero molto contenta ed emozionata di poter fare parte della
famiglia Sanga e di essere a Milano. Non vedo l’ora di iniziare la
stagione, spero che faremo un ottimo campionato, condito magari da
qualche ambizione in più”.
Raccontaci un po’ della tua carriera prima di arrivare in maglia Orange?
“Ho iniziato la carriera nella mia città di origine Osijek nel club
“ZKK Mursa”, all’età di circa 10 anni. Ho sempre lavorato duramente, la più grande soddisfazione è stata la convocazione in Nazionale, di cui ho fatto parte per 3 anni. Successivamente sono passata al Rockwool Pula, squadra che milita nel massimo campionato croato, dove ho giocato per 4 stagioni. Due anni fa ho avuto l’opportunità di venire in italia e giocare per la Free Basketball Scafati, mentre nella scorsa stagione ho giocato tra le fila del San Salvatore Selargius. Ed ora eccomi qui a Milano, con tanta adrenalina per iniziare bene l’annata”.
C’è tanta attesa da parte dei tifosi milanesi nel vederti all’opera,
descrivici le tue caratteristiche tecniche ed i punti di forza?
“Il mio punto di forza è sicuramente il tiro, è la cosa che preferisco
fare. Penso di essere una giocatrice con una buona prestanza fisica e
sicuramente questo mi può aiutare a giocare nel mio ruolo di 3 (ala
piccola). Grazie a questa caratteristica posso sfruttare la mia altezza
nel campionato di A2, dove spesso nello stesso ruolo giocano solitamente giocatrici più basse di me. Mi sacrifico anche in difesa dove cerco di dare anche in questo caso il contributo alla causa. Mi piace giocare ed essere parte di una squadra dove si gioca tutti insieme, senza forzature, ma cercando sempre la compagna libera, nella miglior condizione per realizzare”.
“Siamo sinceri – aggiunge il Coach “Patron” Franz Pinotti – non è facile per nessuna straniera arrivare dopo la spagnola Estela Royo Torres, ma noi siamo convinti che Karmen abbia tutte le qualità e, soprattutto, la mentalità, per meritarsi tutto l’affetto dei tifosi milanesi. La Fiducia e l’Attenzione, da parte dello Staff Tecnico e della Società, li ha già sperimentati sin dal primo allenamento svolto nei giorni scorsi con alcune compagne di squadra. Io sono convinto che Karmen saprà darci molto sui due lati del campo, è la tiratrice che cercavamo, anche se è una giocatrice completa e che sa fare bene molte cose. Il prossimo campionato, quello dei Vent’anni, deve vederci posizionati dove una grande città come Milano merita, sempre più su…”