UN SANGA CONVINCENTE SFIORA L'IMPRESA E SPAVENTA ALPO

Le venete passano solo nel finale, 55-59

Un meraviglioso Sanga, in un Cambini gremito in ogni ordine di spalti e pieno di bambini del settore giovanile,  festeggiati nell'intervallo, gioca una gara straordinaria e mette alle  corde la corazzata Alpo che alla fine la spunta per esperienza solo nel  finale, 59-55. Peccato per le ragazze di Pinotti che hanno comunque entusiasmato e meritavano qualcosa di più.
Milano parte bene con Beretta ai liberi e Toffali, Verona risponde con  Granzotto subito in palla anche da 3. I ritmi sono alti e si lotta punto a punto con grande equilibrio. Quaroni da centro area fa 8-6, Alpo non  demorde e pareggia con Mosetti. Guarneri fa la voce grossa in area, le
venete provano la fuga con i liberi di Dzinic e un tiro in sospensione  di Coser, 10-13 a 3' 30 dalla prima sirena.
Milano reagisce con un libero di Toffali e una giocata di Guarneri in  area colorata, 13 pari. Granzotto e Vespignani approffittano dei liberi,  Toffali sbaglia da 3 e con Reani e Mosetti le veronesi toccano quota 20,  Guarneri si guadagna due liberi e il primo periodo si chiude 15-20.
La 
musica non cambia nel secondo quarto con le due squadre che si  fronteggiano a viso aperto. Coser riapre le danze con una bomba da 3, Vespignani fa + 10, Milano reagisce con Beretta che si accende con 2  triple in rapida successione, Quaroni trova un gran canestro e arma  Lussana per il 25 pari. Il pubblico e i tanti bimbi sulle tribune  apprezzano e applaudono. Quaroni, ispirata, fa un gioco da 3 e il Sanga va 28-25. Policari e Lussana si rispondono dalla lunetta, 30-29 per le  padrone di casa. Lussana ci prende gusto e piazza la tripla che manda al riposo le squadre con Milano avanti con merito 33-29. Nell'intervallo  tutti i bimbi in campo per una colorata e festante passerella,  applauditi dal folto pubblico.
Si torna sul parquet e Reani e Dell'Olio rianimano le venete che  riprendono il vantaggio, Beretta tiene lì Milano che poco dopo ha una  leggera flessione grazie anche a una bomba di Dell'Olio, 37-40. Carrara  si sblocca e fa - 1, Policari e Reani fanno mettere di nuovo la testa  avanti ad Alpo che chiude il quarto avanti nonostante l'ultimo bel tiro  di Guarneri da centro area, 41-44. L'ultimo quarto è per cuori forti, il  punteggio rimane basso e nei primi tre minuti segna solo Reani, Quaroni  sale in cattedra, orchestra bene il gioco e innesca un parziale di 9-0  con l'aiuto di Lussana, i liberi di Guarneri e la tripla di Beretta,  50-46 a 4'38" dalla decisiva sirena. Alpo accusa il colpo e si affida ai  liberi di Policari per rimanere attaccata al match. Beretta, ancora da  3, fa esplodere il Cambini per il 53-48. Granzotto e Policari guidano la riscossa, poco dopo Reani da 3 gela il Sanga, 53-55, che ha però ancora  la forza di reagire e di trovare due liberi che Toffali non sbaglia.
Tutto in bilico con un minuto solo da giocare. Granzotto si prende il  tiro e lo sbaglia, Vespignani più lesta di tutti va a rimbalzo e infila  il 57-55. Coach Pinotti chiama il time out per organizzare l'ultimo tiro  in 16" secondi. La palla va a Beretta che fallisce di pochissimo il tiro  da 3 della vittoria, Villafranca ringrazia e va a chiudere con gli  ultimi liberi di Reani, 55-59. Per il Sanga una grande gara in una  giornata comunque festosa per l'ottimo e caloroso pubblico, delusione e  rabbia sportiva per un'impresa solo sfiorata ma anche la consapevolezza  di essere sulla strada giusta.

Allenatore: Pinotti F.
Arbitri: Ricci A., Scaramellini E.

Coach Pinotti a fine gara: "Le ragazze sono state in gara fino alla fine  e non posso che dire loro brave. Fisicamente eravamo penalizzate in  partenza ma abbiamo retto l'urto, peccato non aver avuto Cicic, fermata  in settimana per una tamponata in auto. Abbiamo messo in difficoltà Alpo  e le abbiamo tenute sotto i 60 punti. Dobbiamo guardare avanti e giocare  per vincere ogni gara con questa spirito a cominciare da Udine sabato prossimo".


Ufficio Stampa Sanga Basket 1999-2019

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni